WHOOPS! 404
Contact Us

Contattateci per qualunque richiesta, risponderemo al più presto

WHOOPS! 404
Contact Us

Contattateci per qualunque richiesta, risponderemo al più presto

WHOOPS! 404
Contact Us

Contattateci per qualunque richiesta, risponderemo al più presto

Giardino mediceo patrimonio dell’umanità: modelli 3D per la fruizione e la valorizzazione

D

al 2010 il Laboratorio GeCo ha rilevato con sistemi a scansione ed elaborato i modelli 3D di alcune emergenze architettoniche superstiti nel Parco, voluto a metà del ‘500 come giardino all’italiana da Francesco I de’ Medici e profondamente ristrutturato in stile romantico da Ferdinando III di Lorena e ulteriormente modificato negli ultimi decenni dell’800 dalla famiglia Demidoff.

Dell’impianto rinascimentale sono conservati edifici, fontane, sculture; alcune di esse sono state trasformate nel tempo, altre sono state ricollocate in contesti diversi. Nel 1981 il Parco è stato acquistato dalla Amministrazione Provinciale di Firenze, che ne intende promuovere la fruizione e valorizzare le risorse ambientali e architettoniche; dal 2014 il Parco è iscritto nella lista del Patrimonio dell’Umanità (UNESCO).

MICC – Media Integration and Communication Center – Univ. Firenze

 

Partner:  Città Metropolitana (già Amministrazione Provinciale di Firenze)

00_Giove
Pratolino_volo

I modelli 3D già realizzati, integrati con contenuti multimediali appositamente predisposti costituiranno una guida, fruibile on-site e/o on-line, per introdurre i visitatori al Parco. 

Le ricerche condotte dal MICC con le più aggiornate tecnologie digitali consentiranno un coinvolgimento immersivo e attivando processi di intrattenimento ed apprendimento (il cosiddetto edutainment).

I  contenuti predisposti per la guida potranno in parte utilizzati anche per l’allestimento di una mostra, che la Città Metropolitana intende trasformare in un’esibizione permanente presso il Parco.

Contact Us

Contattateci per qualunque richiesta, risponderemo al più presto